Azioni sul documento
logo museo napolibeniculturali
immagine
Sala III
Clicca sull'immagine per ingrandire

Sala III

Con l’età del Ferro e poi quella arcaica l’espressione del rango nelle sepolture femminili è affidata agli ornamenti personali: l’esuberanza quantitativa compensa la scarsezza di metalli preziosi.
Ulteriore espressione del lusso è l’adozione di suppellettile in bronzo, spesso arricchita da parti applicate, come le anse o il piede, abbellite con decori incisi a bulino o impressi con punzoni, prodotta da botteghe etrusco-campane o magnogreche.
Armi e armature distinguono le sepolture di guerrieri, nelle quali dal V secolo a.C. è imprescindibile il cinturone sannitico. Specchio e strigile rimandano al servizio da toeletta; mentre l’uso del primo è esclusivamente femminile, l’altro oggetto, specifico per l’igiene del corpo e usato in origine dagli atleti e dai guerrieri, è poi indistintamente adottato da entrambi i sessi.

Ulteriori informazioni
Bibliografia:


« ottobre 2017 »
do lu ma me gi ve sa
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031
 

Comunità Europea Interreg Italia-Albania Regione Puglia Ministria e turizmit, kultures, rinise dhe sporteve Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia Tecnopolis Novus Ortus

Questo sito è conforme ai seguenti standard:

Sezione 508 WCAG
XHTML valido CSS valido
Consultabile con qualsiasi browser